logo

La frase del mese

Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.

- Il tempo - Steve Jobs

La foto del mese

Cosa ti fa pensare? Liberazione da un vincolo. . . Rottura di un legame affettivo. . . Verifiche manutentive discutibili. . .

In Evidenza

  • CORSI DI FORMAZIONE LAVORATORI (FORMAZIONE GENERALE E SPECIFICA) – 10/11 DICEMBRE

    Approfondisci
           

I nostri Corsi

Organizziamo corsi in aula e online per la tua azienda. I corsi E-learning sono fruibili da qualsiasi dispositivo...

IL QUIZ DEL MESE: DI AMBIENTE COSA NE SAI?

Mettiti alla prova con 4 livelli di difficoltà per verificare le tue conoscenze...

PARTNER - SITI AMICI

Scopri i nostri partner

Manualistica

Vedi Manuali disponibili

Cerca con i Tags

ARPA   BAT   CIT   COVID-19   CPI   GSE   INPS   ISPRA   MOG   OT24   RAEE   RSPP   acqua   acustica   agenti biologici   agenti cancerogeni   agenti chimici   agenti fisici   aia   albo gestori ambientali   ambiente   amianto   aria   atex   atmosfere esplosive   attrezzature di lavoro   aua   audit   bonifiche   burn out   cantieri   cem   certificazioni iso   circolare   clima   clp   codici cer   comunicazione   controlli   ctd   danno ambientale   datore di lavoro   dpi   due diligence   ecologia   economia   edilizia   emergenze   emissioni   energia   ergonomia   età   f-gas   finanziamenti   formazione   fotovoltaico   gas effetto serra   imballaggi   impianti   inail   incidente rilevante   infortunio   inquinamento   interpelli   lavori in quota   lavoro agile   lavoro notturno   legionella   linee guida   luoghi di lavoro   macchine   malattia   malattia professionale   manuale   manutenzione   marcatura ce   medico competente   microclima   mmc   modulistica   mud   normativa   norme tecniche   prevenzione   prevenzione incendi   primo soccorso   privacy   procedura   provincia   qualità   radiazioni ionizzanti   reach   registro infortuni   responsabilità   rifiuti   rls   roa   rumore   salute   segnaletica   sentenza   sicurezza   sistemi di gestione   sistri   smartworking   sorveglianza sanitaria   sostanze pericolose   spazi confinati   stress   terre e rocce da scavo   trasporti   valutazione dei rischi   vas   vdt   verifiche periodiche   via   vibrazioni   vigili del fuoco  

Area Riservata

 Ven 20 Nov 2020

TERMOMETRI IR E CORONAVIRUS: INDICAZIONI D'USO E CAUTELE IN UN FACT-SHEET INAIL

  COVID-19 , inail , salute

TERMOMETRI IR E CORONAVIRUS: INDICAZIONI D'USO E CAUTELE IN UN FACT-SHEET INAIL

Tra le misure di prevenzione raccomandate nel “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, sottoscritto tra le parti sociali, in accordo con il Governo, il 14 marzo e integrato il 24 aprile, c’è il controllo della temperatura corporea prima dell’accesso ai luoghi di lavoro con termometri infrarossi (IR), più noti come termoscanner, termometri laser o termometri a distanza.

Per far sì che questi strumenti vengano usati in modo corretto e per evitare errori che andrebbero a vanificare l’attività di prevenzione è stato pubblicato da INAIL un documento che fornisce utili indicazioni su come eseguire il controllo e sulla gestione delle possibili fonti di incertezza della misura.

Tale fact-sheet, intitolato “Valutazione della temperatura corporea con termometri IR durante la pandemia da nuovo Coronavirus SARS-CoV-2: indicazioni d’uso e cautele” (cfr. allegato) è il frutto della collaborazione tra INAIL e i ricercatori di Sapienza Università di Roma.

La scheda tecnica ci presenta, innanzitutto, le caratteristiche e vantaggi dei termometri ad infrarossi, ossia maggiori garanzie igieniche rispetto ai misuratori tradizionali, minor invasività, rapidità di misura e, non meno importante per le aziende, relativa economicità. Per poter garantire l’attendibilità e la precisione della misurazione, però, è necessario che essa venga effettuata alla giusta distanza dall’individuo (da 1 a 5 cm) e su parti del corpo idonee, ossia fronte, collo o polso.

Per evitare che la temperatura esterna vada ad alterare la misurazione effettuata sull’individuo (soprattutto in periodo estivo ed invernale) andrebbe inoltre allestita un’area in cui il soggetto possa acclimatarsi per qualche minuto all’ambiente in cui avviene la rilevazione di temperatura corporea.

Tenendo presente che soggetti sintomatici o pauci-sintomatici potrebbero non presentare il sintomo della febbre, nel documento viene comunque ricordato che è di fondamentale importanza la responsabilità individuale nel monitoraggio del proprio stato di salute (anche nei giorni precedenti).

Nel documento si specifica, poi, che è importante scegliere lo strumento in modo opportuno, non basandosi tanto sull’economicità dello stesso, ma sulle sue caratteristiche tecniche: per ragioni di sicurezza sono da preferire i termometri infrarossi con certificazione CE, in accordo al regolamento sui Dispositivi Medici (UE) 2017/745 (MDR) o Direttiva 93/42/CEE (MDD). Questi strumenti, oltre a garantire la necessaria precisione di misura, assicurano anche il rispetto dei requisiti definiti nella norma ISO 80601-2-56:2017 (“Medical electrical equipment, Particular requirements for basic safety and essential performance of clinical thermometers for body temperature measurement”), che fissa prescrizioni relative alla sicurezza fondamentale e alle prestazioni essenziali di dispositivi per il controllo della temperatura umana.

Il fact-sheet contiene, infine, uno schema riassuntivo suddiviso per punti con le principali indicazioni operative per una idonea misurazione della temperatura corporea.





A cura di: Dott.ssa Elena RICHERI


ALLEGATI
  Allegato: “Valutazione della temperatura corporea con termometri IR durante la pandemia da nuovo Coronavirus SARS-CoV-2: indicazioni d’uso e cautele”

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.