logo

La foto del mese

Migliorare le condizioni di lavoro concedendo pause libere. . .

La frase del mese

Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, ma chiediti che cosa tu puoi fare per il tuo paese

- John Fitzgerald Kennedy

In Evidenza

  • CORSO DI FORMAZIONE PER RLS - 21/23/28/30 MAGGIO

    Approfondisci
  • CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE –

    Approfondisci
  • CORSI DI AGGIORNAMENTO PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU PER AUTOCARRO – 13 MAGGIO

    Approfondisci
  • CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU A TORRE - 13 MAGGIO

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE LAVORATORI (FORMAZIONE GENERALE E SPECIFICA) – 09/10 MAGGIO

    Approfondisci
  • CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALL’INSTALLAZIONE E RIMOZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE – 06/07 MAGGIO

    Approfondisci
  • PUBBLICATO IL CALENDARIO DELLA FORMAZIONE IN AULA PER L'ANNO 2019

    Approfondisci
           

I nostri Corsi

Organizziamo corsi in aula e online per la tua azienda. I corsi E-learning sono fruibili da qualsiasi dispositivo...

IL QUIZ DEL MESE: CONOSCI LA SICUREZZA?

Mettiti alla prova con 4 livelli di difficoltà per verificare le tue conoscenze...

PARTNER - SITI AMICI

Scopri i nostri partner

Manualistica

Vedi Manuali disponibili

Cerca con i Tags

ARPA   CIT   CPI   ISPRA   MOG   OT24   RSPP   acqua   acustica   agenti biologici   agenti cancerogeni   agenti chimici   agenti fisici   aia   albo gestori ambientali   ambiente   amianto   aria   atex   atmosfere esplosive   attrezzature di lavoro   aua   audit   bonifiche   burn out   cantieri   cem   certificazioni iso   clp   codici cer   comunicazione   controlli   ctd   danno ambientale   datore di lavoro   dpi   due diligence   ecologia   edilizia   emergenze   emissioni   energia   ergonomia   f-gas   finanziamenti   formazione   gas effetto serra   imballaggi   impianti   inail   incidente rilevante   infortunio   inquinamento   interpelli   lavoro notturno   legionella   linee guida   luoghi di lavoro   macchine   malattia professionale   manuale   manutenzione   marcatura ce   medico competente   microclima   mmc   modulistica   mud   normativa   prevenzione incendi   primo soccorso   privacy   provincia   qualità   radiazioni ionizzanti   reach   registro infortuni   responsabilità   rifiuti   rls   roa   rumore   salute   segnaletica   sentenza   sicurezza   sistemi di gestione   sistri   sorveglianza sanitaria   sostanze pericolose   spazi confinati   stress   terre e rocce da scavo   trasporti   valutazione dei rischi   vas   vdt   verifiche periodiche   via   vibrazioni  

Area Riservata

 Ven 2 Ott 2015

SALE MARINO DERIVANTE DA LAVORAZIONE CARNI: PUÒ ESSERE SOTTOPRODOTTO

  rifiuti , sentenza

Immagine

Torniamo nuovamente ad esaminare un aspetto di natura tecnico-giuridica sempre attuale, relativo all’annosa questione della qualifica di rifiuti-sottoprodotti.

Sull’argomento specifico di questa notizia è intervenuta la Corte di Cassazione, che con sentenza n. 7899 del 2 ottobre 2014 (depositata in data 23 febbraio 2015 - cfr. allegato) ha (definitivamente?) riconosciuto la qualifica di sottoprodotto (e quindi di “non rifiuto”) del sale residuo derivante da operazioni di salagione delle carni, ribaltando di fatto una sentenza di condanna ex art. 256 del D.lgs. 152/2006 e s.m.i. (gestione non autorizzata di rifiuti) a carico di un gestore di uno stabilimento del settore che, oltre ad aver reiteratamente stoccato il sale residuo sul piazzale aziendale, lo aveva ceduto a titolo gratuito al Comune per lo spargimento sulla rete viaria locale.

Secondo la Suprema Corte, infatti, il “fatto non sussiste” poiché risulta del tutto legittimo riconoscere soddisfatti interamente i requisiti di cui all’art. 184-bis (“Sottoprodotto”) del D.lgs. 152/2006 e s.m.i., dato che il sale non costituisce lo scopo finale del processo produttivo, viene ceduto a titolo gratuito “senza ulteriore trattamento e senza alcun apprezzabile nocumento né per la salute né per l’ambiente”.



A cura di: Dott. Marco ABRATE


ALLEGATI
  Allegato: Sentenza della Cassazione n. 7899 del 2 ottobre 2014

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.