logo

La foto del mese

Eppure il geometra mi ha detto di aver preso le misure tre volte. . .

La frase del mese

La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.

- Albert EINSTEIN

In Evidenza

  • CORSO DI AGGIORNAMENTO DATORI DI LAVORO/RSPP – 15/22/29 NOVEMBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI INDUSTRIALI – 14 e 15 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSO DI AGGIORNAMENTO FORMAZIONE LAVORATORI – 12 NOVEMBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE LAVORATORI (FORMAZIONE GENERALE E SPECIFICA) - 07/08/ NOVEMBRE

    Approfondisci
  • CORSO DI AGGIORNAMENTO PREPOSTI – 31 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE ADDETTI E TECNICI RIMOZIONE, BONIFICA E SMALTIMENTO MATERIALI CONTENENTI AMIANTO – A PARTIRE DAL 29 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSO PER ADDETTI ESPOSTI AL RISCHIO ELETTRICO – QUALIFICA PES, PAV E PEI – 28/29 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PLE – 24 e 25 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSO AGGIORNAMENTO PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI INDUSTRIALI –22 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSO DI FORMAZIONE PREPOSTI – 17 OTTOBRE

    Approfondisci
  • PUBBLICATO IL CALENDARIO DELLA FORMAZIONE IN AULA PER L'ANNO 2019

    Approfondisci
           

I nostri Corsi

Organizziamo corsi in aula e online per la tua azienda. I corsi E-learning sono fruibili da qualsiasi dispositivo...

IL QUIZ DEL MESE: CONOSCI LA SICUREZZA?

Mettiti alla prova con 4 livelli di difficoltà per verificare le tue conoscenze...

PARTNER - SITI AMICI

Scopri i nostri partner

Manualistica

Vedi Manuali disponibili

Cerca con i Tags

ARPA   CIT   CPI   GSE   ISPRA   MOG   OT24   RSPP   acqua   acustica   agenti biologici   agenti cancerogeni   agenti chimici   agenti fisici   aia   albo gestori ambientali   ambiente   amianto   aria   atex   atmosfere esplosive   attrezzature di lavoro   aua   audit   bonifiche   burn out   cantieri   cem   certificazioni iso   clp   codici cer   comunicazione   controlli   ctd   danno ambientale   datore di lavoro   dpi   due diligence   ecologia   edilizia   emergenze   emissioni   energia   ergonomia   età   f-gas   finanziamenti   formazione   fotovoltaico   gas effetto serra   imballaggi   impianti   inail   incidente rilevante   infortunio   inquinamento   interpelli   lavori in quota   lavoro notturno   legionella   linee guida   luoghi di lavoro   macchine   malattia professionale   manuale   manutenzione   marcatura ce   medico competente   microclima   mmc   modulistica   mud   normativa   norme tecniche   prevenzione incendi   primo soccorso   privacy   provincia   qualità   radiazioni ionizzanti   reach   registro infortuni   responsabilità   rifiuti   rls   roa   rumore   salute   segnaletica   sentenza   sicurezza   sistemi di gestione   sistri   sorveglianza sanitaria   sostanze pericolose   spazi confinati   stress   terre e rocce da scavo   trasporti   valutazione dei rischi   vas   vdt   verifiche periodiche   via   vibrazioni  

Area Riservata

 Lun 29 Apr 2019

INAIL: FISSATE LE NUOVE TARIFFE DEI PREMI DI ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI E LE MALATTIE PROFESSIONALI

  inail , infortunio , malattia professionale , salute , sicurezza

Immagine

A quasi 20 anni dall’ultima revisione l’INAIL ha aggiornato i profili tariffari, che sono in vigore dal primo gennaio 2019, in relazione ai cambiamenti del mondo del lavoro, fissando i nuovi tassi dei premi di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali.

Le variazioni introdotte riguardano, in particolare, la nomenclatura delle voci, il ricalcolo dei tassi medi, il meccanismo di oscillazione del tasso per andamento infortunistico e sono state approvate, su proposta dell’Istituto Assicurativo, dal Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Relativamente alla nomenclatura delle voci sono state ridefinite lavorazioni già previste dalle tariffe precedenti, sono state eliminate voci di tariffa relative a settori non più esistenti, sono state istituite nuove voci di tariffa relative a lavorazioni ancora in fase di sviluppo e a nuove modalità organizzative del lavoro, sono state istituite nuove voci relative a cicli tecnologici che si sono diffusi nell’ultimo ventennio, inesistenti all’epoca della revisione precedente, comportando una riduzione delle voci, che passano dalle precedenti 739 alle attuali 595.

I tassi medi per le aziende sono scesi del 32,72 %, riducendosi di quasi un terzo, grazie all’aggiornamento dei valori rispetto all’indice infortunistico dell’ultimo triennio (2013 - 2015), che si sviluppa in considerazione di un modello di rischio più attuale e che tiene conto dei valori medi delle retribuzioni soggette a contribuzione.

Il risultato è la diminuzione dei tassi che passa dal 26,53 per mille del 2000 al 17,85 per mille, mentre il taglio complessivo dell’onere finanziario che grava sulle imprese si incrementa di circa 500 milioni fino a 1,7 miliardi di euro.

Tra le misure confermate dalle nuove disposizioni, le agevolazioni per le imprese che investono in salute e prevenzione, attraverso l’applicazione del bando INAIL che prevede la possibilità di una riduzione delle tariffe per le imprese più virtuose e che si impegnano a sostenere progetti di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Le novità riguardano anche l’erogazione delle prestazioni in favore dei superstiti delle vittime di malattie professionali, stimate in circa 110 milioni all’anno, che si applicano prevalentemente all’istituto della vivenza a carico, con riferimento alle rendite che spettano, in mancanza di coniuge e figli, ai superstiti delle vittime sul lavoro, cioè ai loro genitori fratelli e sorelle. La rendita una tantum per i familiari dei lavoratori deceduti sul lavoro, è stata aumentata da 2.160 a 10 mila euro, e l’adeguamento della “Tabella di indennizzo danno biologico” prevede un miglioramento del livello delle prestazioni economiche in caso di infortuni con invalidità permanente.

In considerazione di tali aggiornamenti tariffari sono state posticipate le scadenze per l’annualità in corso.

Il termine del 31 dicembre entro cui l’INAIL comunica alle aziende gli elementi per il calcolo del premio assicurativo è stato posticipato al 31 marzo, mentre i termini per il pagamento del premio e per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni sono state posticipate al 16 maggio 2019.



Fonte: INAIL





A cura di: P.I. Marco ROGATO


Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.