logo

In Evidenza

  • CORSO DI AGGIORNAMENTO PREPOSTI – 28 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI AGGIORNAMENTO ADDETTI E TECNICI RIMOZIONE, BONIFICA E SMALTIMENTO MATERIALI CONTENENTI AMIANTO – 29 OTTOBRE

    Approfondisci
  • CORSI DI FORMAZIONE TECNICI RIMOZIONE, BONIFICA E SMALTIMENTO MATERIALI CONTENENTI AMIANTO – A PARTIRE DAL 26 OTTOBRE

    Approfondisci
           

La foto del mese

Cosa ti fa pensare? Liberazione da un vincolo. . . Rottura di un legame affettivo. . . Verifiche manutentive discutibili. . .

La frase del mese

Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.

- Il tempo - Steve Jobs

I nostri Corsi

Organizziamo corsi in aula e online per la tua azienda. I corsi E-learning sono fruibili da qualsiasi dispositivo...

IL QUIZ DEL MESE: DI AMBIENTE COSA NE SAI?

Mettiti alla prova con 4 livelli di difficoltà per verificare le tue conoscenze...

PARTNER - SITI AMICI

Scopri i nostri partner

Manualistica

Vedi Manuali disponibili

Cerca con i Tags

ARPA   BAT   CIT   COVID-19   CPI   GSE   INPS   ISPRA   MOG   OT23   RAEE   RSPP   acqua   acustica   agenti biologici   agenti cancerogeni   agenti chimici   agenti fisici   agricoltura   aia   albo gestori ambientali   ambiente   amianto   aria   atex   atmosfere esplosive   attrezzature di lavoro   aua   audit   bonifiche   burn out   cantieri   cem   certificazioni iso   circolare   clima   clp   codici cer   comunicazione   controlli   ctd   danno ambientale   datore di lavoro   dpi   due diligence   ecologia   economia   edilizia   emergenze   emissioni   energia   ergonomia   età   f-gas   finanziamenti   formazione   fotovoltaico   gas effetto serra   imballaggi   impianti   inail   incidente rilevante   infortunio   inquinamento   interpelli   lavori in quota   lavoro agile   lavoro notturno   legionella   linee guida   luoghi di lavoro   macchine   malattia   malattia professionale   manuale   manutenzione   marcatura ce   medico competente   microclima   mmc   modulistica   mud   normativa   norme tecniche   prevenzione   prevenzione incendi   primo soccorso   privacy   procedura   provincia   qualità   radiazioni ionizzanti   reach   registro infortuni   responsabilità   rifiuti   rischio incendio   rls   roa   rumore   salute   segnaletica   sentenza   sicurezza   sistemi di gestione   sistri   smartworking   sorveglianza sanitaria   sostanze pericolose   spazi confinati   stress   terre e rocce da scavo   trasporti   valutazione dei rischi   vas   vdt   verifiche periodiche   via   vibrazioni   vigili del fuoco  

Area Riservata

 Ven 3 Ago 2018

BOLLETTINO INAIL: INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI DEL PRIMO SEMESTRE 2018

  inail , infortunio , malattia professionale

Immagine

Inail ha pubblicato online il “Bollettino trimestrale – II trimestre (periodo gennaio-giugno)” (cfr. allegato), documento che contiene informazioni riferite al numero delle denunce di infortunio e malattie professionali rilevato a partire dall’inizio dell’anno. I dati esposti non sono definitivi in quanto soggetti a consolidamento in esito alla definizione amministrativa dei singoli casi.

In seguito alla recente introduzione dell’obbligo di trasmissione telematica all’Inail, a fini statistici e informativi, delle comunicazioni relative agli infortuni che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno (escluso quello dell’evento) – obbligo che ricade su tutti i datori di lavoro e i loro intermediari, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private – è stata temporaneamente sospesa la pubblicazione degli open data mensili relativi alle denunce complessive di infortunio, per evitare confronti di mese e di periodo non coerenti. Tale pubblicazione sarà riattivata una volta concluso il processo di adeguamento dei sistemi statistico-informatici dell’Istituto. Di conseguenza, i numeri del Bollettino trimestrale riferiti ai periodi interessati da detta sospensione riporteranno esclusivamente le informazioni relative al numero delle denunce di infortunio con esito mortale e delle denunce di malattia professionale.

Casi mortali

Le denunce di infortunio con esito mortale riferite al periodo gennaio-giugno 2018 sono 469, lo 0,85% in meno rispetto al periodo gennaio-giugno 2017. La diminuzione riguarda esclusivamente la componente maschile, per la quale si rilevano 9 denunce in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre per la componente femminile i casi mortali passano da 46 a 51 (+5).

La diminuzione è determinata dalle denunce di infortunio in occasione di lavoro, che passano da 337 a 331 casi (-1,78%). In controtendenza, aumentano le denunce di infortunio in itinere, rispetto alle quali si rilevano 2 casi in più (da 136 a 138). Il coinvolgimento del mezzo di trasporto riguarda il 18,73% dei casi di infortunio in occasione di lavoro e il 60,87% di quelli avvenuti in itinere. Rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, le denunce di infortunio con coinvolgimento del mezzo di trasporto aumentano del 6,90% con riferimento ai casi avvenuti in occasione di lavoro e del 33,33% con riferimento a quelli avvenuti in itinere. Per quanto riguarda le denunce di infortunio senza il convolgimento del mezzo di trasporto si segnalano 10 casi in meno in occasione di lavoro (-3,58%) e 19 casi in meno in itinere (-26,03%).

L’analisi per genere riferita alle denunce di infortunio in occasione di lavoro evidenzia, sia per le femmine, sia per i maschi, una diminuzione dei casi senza coinvolgimento del mezzo di trasporto, che passano, rispettivamente da 16 a 15 (-6,25%), e da 263 a 254 casi (-3,42%). Di segno positivo, invece, l’andamento delle denunce con coinvolgimento del mezzo di trasporto che passano da 7 a 9 per le femmine (+28,57%) e da 51 a 53 per i maschi (+3,92%). Per quanto riguarda le denunce di infortunio in itinere, i casi senza il convolgimento del mezzo di trasporto aumentano dell’11,11% per le femmine (+1 caso) e diminuiscono del 31,25% per i maschi (-20 casi). L’andamento dei casi di infortunio in itinere con coinvolgimento del mezzo evidenzia 3 casi in più per le femmine (da 14 a 17) e 18 casi in più per i maschi (da 49 a 67).

Denunce di malattia professionale

Nel periodo gennaio-giugno 2018 le denunce di malattie professionali protocollate entro la data di rilevazione sono state 32.221, il 2,51% in più rispetto all’analogo periodo del 2017, quando erano state 31.432. Nel dettaglio per genere, si rilevano 4 casi in più per le femmine, le cui denunce passano da 8.640 a 8.644 (+0,05%) e 785 casi in più per i maschi, le cui denunce passano da 22.792 a 23.577 (+3,44%).

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla lettura completa del documento (corredato da glossario, nota metodologica, grafici e tabelle, in cui si analizzano i trend delle denunce di infortunio con esito mortale per genere, per regione e per modalità di accadimento, e l’andamento delle denunce di malattia professionale per genere e per regione).



Fonte: INAIL





A cura di: Ing. Emanuela PISANU


ALLEGATI
  Allegato: “Bollettino trimestrale – II trimestre (periodo gennaio-giugno)”

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.